Archivi categoria: rock

Giulivi, all’ Arcata Fiammeggiante

3.jpg

Fino all’ultimo in forse il pranzo all’Oca Giuliva di Ferrara, tana per bongustai.

Poi, innaffiata da una Magnum di san Giovese, la Festa è iniziata.

Il quartetto ha suonato tutto il repertorio, from fegatelli to the end.

Al sound check la coppia di punta, Dani et Crista, avevano già capito tutto.

I due maialoni dormivano.

In piedi, nonostante gli anni e i chilometri, per tutto il concerto i Formidabili 4 hanno ballato (quasi) e sudato (molto).

I geometricamente variabili ARCADE hanno sputato musica e percussioni per la lora brava oraemezza.

Scena minimal psichedelica: fiati e colpi, rossi e blu. Al neon, of course.

Repertorio quasi completo, cori e nenie canadesi comprese.

Con un produttore alla Lanois farebbero il fumo. Ma già così funziano.

La sola stonatura (quelle di Regina non sono stonature, sono contro-intonazioni…) è che sono perfetti.

Tipo disco.

Insomma, una cazzatina ogni tanto, per dimostrare che non sono i più meglio del bigoncio…

A più professionali penne (wall of sound e vitaminic ) una cronaca regular.

Qui le meglio foto della Rete.

Qui una rara foto di tre dei quattro amici: Dani, Lele, Cristiana.

Dopo, gli insaziabili 4 hanno raggiunto il BRINDISI, e dell’assolo di culatello dirvi non so, ci vorrebbe il Poeta.

In precedenza, qui se ne parlò gia.

Ah: Massarini NON c’era. he he he.

Freedom FROM choice…

Devo Corporate Anthem, originally uploaded by themongkey.

E stasera, dopo i Jethro di Ieri, i DEVO di Sempre, e sempre ad Azzano Decimo!!!!!

Ma io (sob) non ci sarò…

Forse è giusto così.

Stasera la Memoria coincide con il Presente.

” freedom of choice is what you want/ freedom from choice is what you get!”

ps : la foto è stata scattata il 23 di giugno a Manchester. Courtesy the Mongkey, via FLICKR

red, hot, chilly AND posh peppers

Musica?

Per gente che SA suonare come i RHCP, un impianto AUDIO all’altezza della dimensione Stadio non dovrebbe essere un optional.

Grazie alla segnalazione di COSEINFILA ( in arrivo a ROMA, ANSA bloggers Day ) qui tubatevi il concerto…

Ho apprezzato la scelta minimale sul VIDEO, l’aria da anni 70 nell’essenzialità vigorosa del gruppo.

MA la fisicità, il ritmo, la qualità dei singoli musicisti NON hanno compensato il risultato complessivo: povero, nonostante l’impegno profuso.

Ha ragione Diogene: la camera da letto non era adatta…

Comunque, io…, anzi I (still)… i-love3.jpg

Organizzazione ineccepibile: Loris Tramontin vale i meglio in europa.

Con Byork a Villa Manin andrà meglio.

E, stasera, JETHRO, quasi quarantanni dopo….

Grazie a 4allStar, via youtube , ecco la scaletta, quasi:
can’t stop
dani california
under the bridge
21st century
parallel universe
maybe
snow
get on top
the zephir song
so much I
c’mon girl
me & my friends
hump the bump
I could have lied
sir psycho sexy